Il Portale Italiano dell'Ornitofilia V&A - Home Page  



Pubblicità 

Oggi è 24/11/2017, 13:20




Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 
PUBBLICITA'


proibita per legge in Polonia la macellazione rituale 
Autore Messaggio
veterano
veterano
Avatar utente

Iscritto il: 01/04/2012, 22:44
Messaggi: 836
Località: Loano (SV)
Rispondi citando
dalla newsletter "informazione corretta" che è gratis e basta chiederla al sito trascrivo la notizia che la legge di questa nazione prima in europa,proibisce di macellare animali secondo regole religiose mussulmane ed ebraiche,in pratica sgozzandoli senza stordirli.poiche' per questi credenti mangiare carne impura è come tirare una bestemmia e ci si danna,la discussione è molto accesa.a noi interessa il benessere animale e non le regole religiose.comunque Cristo disse che non è cio' che entra ma cio' che esce dalla bocca cioe' le parole cattivee bugiarde non abbiamo niente a che vedere tra osservanza e torture animali.interessante newsletter dove appaiono video di maltrattamenti animaliin paesi medio oriental.per esempio alcuni digraziati cammelli costrettti a portare sulle gobbe carrozzzerie di auto,a suon di bastonate nelle zampe.sono musulmani.agli animalisti i religiosi hanno dato l'epiteto di IMBECILLI e IGNORANTI...e il dibattito si presume continuera' acceso.da questa newsletter potete mandare i vostri pareri ai giornali da cui è tratta la notizia angry:

_________________
allevo per compagnia, canarini bossu' belga - rosso mosaico - ibrido carpodaco x canarino - ciuffolotto - diamanti mandarini ancestrali - cocorite - calopsitta ed inoltre pesci rossi - carpa koi - rane xenopus albine - tartarughe acquatiche.


18/07/2013, 19:10
Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su TuentiCondividi su SonicoCondividi su FriendFeedCondividi su OrkutCondividi su DiggCondividi su MySpaceCondividi su DeliciousCondividi su TumblrCondividi su Google+          
Profilo

GreenVet Fitoterapia Veterinaria



regolare
regolare

Iscritto il: 20/04/2012, 10:52
Messaggi: 235
Rispondi citando
Eh, sì, il dibattito è destinato a continuare.
Noi siamo un popolo "della Parola", cioè ci rifacciamo direttamente agli insegnamenti di Gesù, che per i Cristiani è anche Dio.
Ebrei e Islamici, sono invece i cosiddetti popoli "del Libro".
Questo pone il primo problema, cioè che noi applichiamo alla "Parola" la nostra comprensione, mentre loro applicano il Libro alla lettera. Oltre a questa divisione, che, dal punto di vista Filosofico - Teologico è fondamentale, e spiega la loro estrema riluttanza a modificare comportamenti ritualizzati, vi è anche la questione del "Peccato". Non insisto sul significato di questo concetto, ma per noi esso è dato dall'agire contro i Comandamenti e contro la Fede. Il Peccato Cristiano è quindi un atto volontario, dal quale ci si può allontanare col Pentimento. Il Perdono Divino è quindi illimitato, e viene a noi richiesto solo un sincero pentimento.
Nelle religioni "del Libro", la colpa è equivalente all'impurità, e non è detto che essa sia volontaria. Chi ad esempio tocca un morto, anche solo per avergli portato conforto nel momento del trapasso, pone il confortatore in uno stato di "impurità", dalla quale si può purificare solo compiendo determinati atti rituali, ma non è detto che sia sempre così. Se un vero credente, ad esempio, mangia carne di un animale macellato non secondo i rituali, egli perde la purezza e non potrà mai entrare in Paradiso. A meno che egli non l'abbia mangiato per stato di necessità, nel qual caso l'impurità non occorre, in quanto il dovere di sopravvivenza sopravanza l'impurità. Stessa cosa per il caso dei capelli, infatti le donne islamiche portano spesso un velo e le donne Israelite "kosher" si radono i capelli ed indossano parrucche, salvaguardando così dalla vista altrui i propri capelli, ed impedendo che si generi l'impurità. Ai nostri orecchi ciò appare estremamente forzato, ai loro no.
Una ragazza occidentale è stata condannata negli Emirati perché è stata violentata. Il suo violentatore ha preso una condanna a 13 mesi, lei a 16, e tutto il mondo Occidentale è insorto. Ma non ci sarà nulla da fare, la condanna è stata inflitta per aver avuto rapporti sessuali fuori dal matrimonio (anche illegittimo, il cosiddetto concubinato!), colpa più grave per la Donna che per l'Uomo. Non importa la volontarietà dell'atto, è il concetto di impurità connesso all'atto stesso che richiede un percorso purificativo, quale ad esempio la pena alla quale entrambi sono stati condannati da giudici che riterranno di essere stati equi ed imparziali. Probabilmente nei 16 mesi comminati vi è pure una riduzione della pena già introdotta, in quanto la pena stessa avrebbe potuto essere molto più alta in caso di volontarietà della ragazza.
Non so se ho chiarito il concetto, ma questo è proprio il punto nodale dei discorsi tra le religioni monoteiste, in pratica io sostengo (e non solo io) che, finché le Religioni "del Libro" non introdurranno elementi teologici più incentrati su un rapporto "dialettico" con Dio, esse faranno un'estrema fatica a dialogare con noi.

Saluti,

Charles


22/07/2013, 9:06
          
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 2 messaggi ] 

Argomenti correlati
 Argomenti   Autore   Risposte   Visite    Ultimo messaggio 
Non ci sono nuovi messaggi in questo argomento. nuova legge su animali in condominio

spinus

1

341

06/10/2012, 21:11

Francesco Vedi ultimo messaggio

 


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  


PUBBLICITA' 
Top






Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010

phpBB SEO